Un comitato indipendente per il monitoraggio dei dati, in base a un’analisi ad interim programm

8 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

Un comitato indipendente per il monitoraggio dei dati, in base a un’analisi ad interim programmata, raccomanda la sospensione anticipata dello studio di fase 3 su ibrutinib su pazienti affetti da leucemia linfatica cronica (CLL) o linfoma mantellare (MCL) refrattari o recidivanti Janssen-Cilag International NV (Janssen) ha oggi annunciato la sospensione anticipata di PCYC-1112-CA, lo studio di fase 3 su ibrutinib nel trattamento della leucemia linfatica cronica (CLL) o linfoma mantellare (MCL), in base alle raccomandazioni di un comitato indipendente per il monitoraggio dei dati (IDMC), secondo cui lo studio ha mostrato una notevole disparità nei valori di sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a quelli di controllo, rappresentati dall’endpoint primario dello studio clinico. PCYC-1112-CA (RESONATE) è uno studio clinico internazionale, randomizzato, in aperto di fase 3 effettuato su 391 pazienti affetti da CLL/SLL con malattia refrattaria o in recidiva che presentavano patologie ghiandolari misurabili, non trattabili con terapie basate su analoghi delle purine e sottoposti in precedenza ad almeno una terapia. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

JanssenDomande dei media – UE:Satu Kaarina GlaweTel.: +49 (0) 2638 947 9218Cell.: +49 (172) 294 6264Email: sglawe@its.jnj.comoppureRelazioni con gli investitori:Stan PanasewiczTel.: +1 732-524-2524Louise MehrotraTel.: +1 732-524-6491