UFO & MARKETING

11 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia
Questo pezzo e’ tratto dal blog Il Disinformatico di Paolo Attivissimo, che ringraziamo a nome di tutti i lettori di Wall Street Italia per la sua fantastica opera di disboscamento di bufale (si potesse fare anche in altri settori, voi sapete quali…). Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Sta impazzando in Rete un video amatoriale, ripreso da un peschereccio, nel quale dei caccia militari intercettano a bassa quota un oggetto volante, che s’inabissa di colpo fra le esclamazioni concitate degli occupanti dell’imbarcazione.

Arriva poco dopo un elicottero, che si avvicina al peschereccio e attraverso i propri megafoni intima ai pescatori di allontanarsi immediatamente e di contattare le autorità portuali, dalle quali riceveranno “istruzioni”.

Questo video inquietante è accompagnato da un altro filmato, nel quale si vede un elicottero trasportare, appeso a un cavo, un oggetto discoidale. E infine c’è l’immagine mostrata qui sopra: misteriosi addetti portano via dalla spiaggia un manufatto vistosamente non terrestre.

La fonte di queste sequenze è anonima e si sa solo che arrivano dalla Galizia, almeno stando al sito spagnolo Terra.es; tutti i volti sono oscurati digitalmente.

Ci si può soffermare sui vari dettagli assurdi di questi video: la ripresa tremante e concitata, come se il pescatore munito di videocamera avesse un Parkinson all’ultimo stadio; l'”UFO” appeso in bella vista sotto l’elicottero; gli addetti supersegreti che arrivano con un banale furgoncino scoperto e tutine anticontaminazione della mutua e oltretutto si fanno riprendere da vicino mentre recuperano un oggetto che, guarda caso, ci sta proprio nel retro del furgoncino (saranno alieni nani). Ma è ora di rendersi conto che nell’era degli effetti speciali digitali fotorealistici, qualunque scena è falsificabile, per cui nessun filmato a tema ufologico, da solo (senza riscontri, testimonianze, reperti), può costituire una prova di un evento così straordinario.

Il buon Forgetomori rivela il trucco: si tratta di marketing virale, per attirare l’attenzione sul sito di notizie Terra.es. C’è persino il filmato (vedi a fondo pagina) che mostra il dietro le quinte della realizzazione dei video.

Da notare l’imbarazzo e l’indignazione di alcuni siti ufologici, come Segnidalcielo.it, che prima hanno pubblicato articoli nei quali abboccavano ai video, poi si sono dichiarati indignati della burla mediatica e li hanno corretti, e infine hanno teorizzato che si tratti di “una modalità di comportamento preciso e costante, con la regia da parte del potere occulto e dei militari, che suggerisce una altrettanto precisa agenda nascosta, tutt’altro che tranquillizzante, con lo scopo di screditare le migliaia di segnalazioni di avvistamenti UFO di questi ultimi tempi, suffragati da filmati inediti e foto incredibilmente reali, che attestano la Realtà della Visita Extraterrestre.”

Copyright © Il Disinformatico. All rights reserved