Ue: tutti i rumor sull’accordo, dalle tassazioni al buyback

21 Luglio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Siena – Tassi di interesse: in area Euro i tassi di mercato sono saliti su tutta la curva governativa e swap a fronte di un recupero dei listini azionari. Si restringono ancora gli spread sui periferici in attesa della riunione dei capi di stato e governo di oggi.

La riunione preparatoria a quella di oggi tenutasi ieri sera tra la Cancelliera Merkel ed il presidente francese Sarkozy, a cui hanno anche partecipato il capo della Bce Trichet e, telefonicamente, il presidente dell’Ue Van Rompuy, si è conclusa con un accordo su un secondo piano di salvataggio greco che dovrebbe anche impedire il diffondersi del contagio ad altri paesi dell’area Euro.

Non sono stati resi noti i dettagli dell’accordo, ma secondo Ft, l’accordo riguarderebbe una delle tre ipotesi in discussione, in particolare quella del buy back finanziato in parte mediante tassazione delle banche. Lo stesso Ft riporta alcune indiscrezioni sull’ammontare di tale tassazione, che sarebbe pari allo 0,0025% del totale dell’attivo delle banche dell’area e garantirebbe un gettito di 10Mld€ all’anno per 5 anni. In mattinata però secondo la Reuters, che riporta fonti Ue, è stata diffusa una nota secondo cui non ci sarà la tassazione sul settore bancario.

La riunione inizierà oggi nel primo pomeriggio e le decisioni saranno rese note solo al termine, anche se non sono escluse indiscrezioni durante la giornata. Secondo un quotidiano tedesco alla riunione parteciperà anche il Ceo di Deutsche Bank, Ackermann, ed un gruppo di banchieri europei.

Oggi sono attese aste in Francia fino a 9,5 Mld€ su titoli a tasso fisso ed indicizzati all’inflazione.

Negli Usa tassi di mercato in rialzo soprattutto sulla parte a lungo termine, dopo il marcato calo determinato dalle più favorevoli aspettative su un accordo in tema di innalzamento del tetto del debito, dopo la proposta del gruppo dei sei senatori bipartisan.

Su questo punto le ultime indicazioni di stampa evidenziano l’apertura di Obama verso l’ipotesi di un incremento del citato tetto a fronte di un piano ridotto di riduzione del deficit accompagnato però dall’impegno ad un accordo su un piano più ambizioso anche dopo la scadenza del 2 di agosto.

Sul fronte Fed da segnalare le dichiarazioni di Plosser, membro votante secondo cui sarebbe necessaria porre in essere manovre restrittive a fine anno nel caso in cui i fattori temporanei che hanno penalizzato finora la crescita dovessero venire meno.

Sul fronte trimestrali sono risultati migliori delle attese i risultati consuntivi di Intel e EBay, sebbene EBay abbia rivisto al ribasso le stime sugli utili futuri.

Sul fronte immobiliare da segnalare il calo a giugno delle vendite di case esistenti, ad indicazione della fase ancora di difficoltà del comparto.

Sul fronte trimestrali a mercati chiusi è attesa quella di Microsoft.

Valute: euro in apprezzamento sull’attesa dell’esito dell’importante vertice dei capi di stato dell’area. Nel breve il primo livello di resistenza è posizionato in area 1,43.

Yen stabile vs dollaro, mentre si è assistito ad un lieve deprezzamento vs euro daily con il cross in avvicinamento all’area di resistenza 112,90-113.

Nel sesto anniversario della fine del legame fisso (peg) con il dollaro, lo yuan cinese ha raggiunto il nuovo massimo da 17 anni verso il biglietto verde. Il Fmi ha dichiarato che la Cina dovrebbe consentire un apprezzamento più marcato dello yuan ed avviare riforme per riequilibrare l’economia, poiché uno shock sulla crescita del paese potrebbe impattare negativamente sull’economia mondiale. Secondo i dati preliminari di Hsbc relativi al Pmi manifatturiero cinese, il settore potrebbe contrarsi questo mese per la prima volta in un anno. Il dato finale di luglio è atteso per il 1 agosto.

Materie Prime: in rialzo gli energetici dopo il calo settimanale oltre le attese delle scorte Usa di petrolio. In calo invece i metalli industriali e preziosi. Quest’ultimi però stamattina stanno recuperando con l’oro tornato intorno ai 1600$. Misti gli agricoli.

Copyright © Servizio Market Strategy MPS Capital Services per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da MPS Capital Services ed e’ rivolto esclusivamente ad investitori istituzionali ovvero ad operatori qualificati, così come definiti nell’art. 31 del Regolamento Consob n° 11522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.