UE: SALE ANCORA A NOVEMBRE INDICATORE FIDUCIA

28 Novembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

Nuovo consistente rafforzamento dell’indice Esi sulla fiducia dell’economia europea calcolato dalla Commissione Ue: a novembre l’indicatore è salito a 96,5 punti, con un aumento pari allo 0,6% rispetto alla rilevazione di ottobre. Lo annuncia un comunicato dell’esecutivo europeo, precisando che si tratta “del maggior incremento dall’inversione di tendenza dell’Esi rilevato durante l’estate”.

Per la zona dell’euro, l’indicatore che misura gli orientamenti delle aziende e delle imprese ha toccato i 95,9 punti (+0,4% rispetto ad ottobre). Sia per l’Ue a 15 che per eurolandia – sottolinea la nota – l’indice è ora ai livelli più alti dalla metà dell’anno scorso.

Gli indicatori sull’andamento della fiducia delle imprese e dei consumatori, diffusi stamattina, “sono positivi e confermano la previsione su un recupero dell’economia a fine anno che sarà seguita da una accelerazione nel corso del prossimo”. E’ il commento del portavoce Gerassimos Thomas agli indici diffusi dalla commissione europea che indicano un miglioramento del clima economico generale.

“Questi dati rappresentano una conferma della nostra valutazione e delle nostre prospettive sull’economia europea”, ha aggiunto il portavoce. Nelle sue previsioni di autunno, la commissione Ue stima un tasso di crescita per Eurolandia pari allo 0,5% nel 2003 e all’1,8% nel 2004.