UE propone un fondo per limitare crisi con fallimento banche

26 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Commissione europea ha proposto che l’Unione europea crei una rete UE di fondi per le misure di risoluzione delle insolvenze bancarie, con l’intento di garantire che in futuro i fallimenti di banche non avvengano a spese del contribuente né destabilizzino il sistema finanziario. Dopo averne discusso al prossimo Consiglio europeo, la Commissione europea presenterà queste idee al G-20 di Toronto il 26-27 giugno 2010. Questi fondi farebbero parte di un dispositivo più ampio volto ad impedire future crisi finanziarie e a rafforzare il sistema finanziario. La Commissione ritiene che un modo per raggiungere tali obiettivi sia imporre agli Stati membri di istituire, nel rispetto di regole comuni, dei fondi ai quali le banche siano tenute a versare un contributo. I fondi non verrebbero utilizzati per il salvataggio di banche ma solo per garantire che il loro eventuale fallimento venga gestito in modo ordinato e non destabilizzi il sistema finanziario.