UE, per Moody’s misure anti-defict potrebbero impattare rating

23 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le misure di austerità adottate da molti stati europei per arginare i problemi finanziari potrebbero nel lungo termine rallentare la crescita dell’economia in Europa rispetto al resto del mondo e impattare negativamente i futuri rating del debito sovrano. Lo scrive Moody’s nel consueto European Sovereign Outlook. Ovviamente, precisa Moody’s, molto dipende dalla durata delle misure di austerity. L’agenzia monitorerà da vicino i costi-benefici sulla crescita economica legati alle misure anti-deficit, definite “difficili e dolorose”.