UE-Cina, anche Juncker e Rehn d’accordo su apprezzamento yuan

5 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Jean Claude Juncker, Presidente dell’Eurogruppo, ed il Commissario europeo agli Affari Monetari, Olli Rehn si aggiungono al coro di coloro che invocano un apprezzamento dello yuan. E’ quanto emerge dal vertice bilaterale UE-Cina in corso a Bruxelles. Questa mattina, anche il Presidente della BCE aveva chiesto al Premier cinese, Wen Jabao, di lasciar apprezzare la valuta cinese, quale necessario presupposto per una crescita economica globale sostenibile. Erano presenti anche Juncker e Rehn, che hanno espresso preoccupazioni per un mercato dei cambi ancora sbilanciato ed in grado di indebolire la crescita della Zona Euro. Juncker ha anche chiesto al Premier cinese di prendere misure per stimolare maggiormente i consumi interni del Paese della Grande Muraglia.