UE: ACCORDO CON BANCA SVILUPPO PER TECNOLOGIE

27 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Presidente dell’Unione Europea Romano Prodi ha incontrato oggi a Bruxelles il Presidente della Banca Interamericana di Sviluppo Enrique Iglesias per discutere il recente accordo firmato dalle due organizzazioni per una cooperazione tecnica in progetti di Tecnologia dell’Informazione, e per esplorare nuove possibilità di collaborazione tra le due istituzioni.

Il primo accordo di cooperazione tra l’Unione Europea e la Banca Interamericana di Sviluppo e’ stato firmato nei giorni scorsi a Washington: $2 milioni saranno messi a disposizione, sotto forma di donazione, nei prossimi due anni e mezzo per la realizzazione di progetti innovativi nel campo delle Tecnologie dell’Informazione.

Danilo Piaggesi a capo della Divisione di Tecnologia dell’Informazione per lo Sviluppo della BID, ha lanciato un programma pilota per promuovere l’uso e l’applicazione di nuove tecnologie in progetti con forte impatto sociale, che riformulino le politiche di sviluppo e la crescita economica dei paesi della regione latino-americana attraverso un’evoluzione del “capitale umano” e il potenziamento delle risorse locali.

Il programma e’ piaciuto alla ex-Direzione Generale XIII dell’Unione Europea (attuale Direzione Generale della Società dell’Informazione), e le due istituzioni hanno deciso di cooperare nella definizione ed esecuzione di tale iniziativa.

“Vogliamo sostenere piccoli progetti – ha dichiarato Michel Bosco, Direttore dell’Unita’ di Cooperazione Internazionale della Direzione Generale della Società dell’Informazione della Commissione definendo il programma BID “innovatore, reale, e di facile implementazione” – Che propongano nuove soluzioni a vecchi problemi. I centri, le istituzioni, le società finanziate dal nostro programma dovranno presentare progetti creativi, tecnologicamente avanzati, competitivi ed efficaci, e soprattutto dovranno poter e saper investire tempo e risorse nel sostegno e supporto della concreta attuazione dei progetti”.

Danilo Piaggesi ha sottolineato che il programma lanciato dalla sua Divisione acquista peso e valore con la partecipazione e l’appoggio della Commissione. ”Questo e’ un passo importante per la regione latino-americana – dice Piaggesi – I nostri paesi membri avranno da oggi accesso alle strutture, specializzazione tecnica ed esperienze specifiche dell’Unione e delle istituzioni scientifiche ed accademiche europee”.

I fondi BID/UE sono disponibili per progetti presentati da organizzazioni internazionali intergovernative e non governative, istituzioni pubbliche con specifici programmi in campo sociale, organismi di cooperazione scientifica e tecnologica, università e centri di ricerca.

Ulteriori informazioni sul programma sono disponibili ai seguenti indirizzi:
http://www.iadb.org/regions/ITDEV: per la BID, Danilo Piaggesi (e-mail: [email protected]);

http://www.cordis.lu/ist/int per la UE, Michel Bosco (e-mail: [email protected]).

*Enrica Murmura, Responsabile Comunicazione, Banca Interamericana di Sviluppo