Ubs: incriminato ex top manager consigliere evasori

7 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Aiutava gli americani a evadere il fisco tramite conti bancari segreti in Svizzera: ora dovrà rispondere davanti al tribunale della Florida di cospirazione fraudolenta fiscale e rischia fino a cinque anni di carcere.

Un ex top manager svizzero di Ubs, Raoul Weil, è accusato di aver aiutato 17.000 cittadini Usa a mettere al sicuro in conti correnti ben 20 miliardi di dollari.

L’ex numero uno della divisione di global wealth management della banca, 54 anni, era stato prima giudicato un fuggitivo dalla giustizia americana, poi arrestato dall’Interpol a Bologna, dove si trovava in vacanza, nell’ottobre dell’anno scorso.

Weil, che è stato estradato un mese fa, farà la sua seconda apparizione al tribunale di Fort Lauderdale oggi.
[ARTICLEIMAGE]
Quanto è stato messo in manette a Bologna, era ricercato a livello internazionale da circa cinque anni.