UBI Banca, emessi con successo nuovi bond settennali

7 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – UBI Banca annuncia il successo della nuova emissione “jumbo”, con scadenza a 7 anni e importo pari a 1 miliardo di euro, che riapre in Italia il mercato a lungo termine delle Obbligazioni Bancarie Garantite. L’emissione, con rating atteso AAA/Aaa da parte di Fitch/Moody’s, pagherà una cedola pari al 3,375%, ossia 120 punti base sopra il tasso mid-swap di pari scadenza, con un prezzo di emissione pari a 99,969%. Le obbligazioni verranno emesse con valuta 15 settembre 2010 ed avranno scadenza 15 settembre 2017. L’emissione, rivolta ad investitori istituzionali, risulta sottoscritta da asset manager (43%), banche (41%), fondi pensione (5%), assicurazioni (4%), banche centrali (4%) e hedge fund (3%); in termini di distribuzione geografica, è predominante la domanda da parte di investitori italiani (33% dell’emissione), e rilevante la quota sottoscritta in UK (26%), in Germania (17%) e in Francia (10%). L’emissione è avvenuta nell’ambito del Programma per massimi 10 miliardi di Euro in essere dal luglio 2008, programma “multioriginator” che consente a regime la partecipazione di 10 banche del Gruppo UBI. L’emissione, a valere su un pool pari a fine luglio a 5,7 miliardi di euro, rispetto a emissioni complessivamente pari a 3,25 miliardi di euro (inclusa la presente), è basata su un portafoglio interamente costituito da mutui residenziali di elevata qualità, originati da Banca Popolare di Bergamo, Banco di Brescia, Banca Regionale Europea, Banca Popolare di Ancona e Banco di San Giorgio. Il portafoglio finora segregato, originatosi per l’81% circa nel Nord Italia e per il 16% nel Centro Italia, comprende circa 79.000 mutui, risulta estremamente granulare (debito residuo medio inferiore a 72.000 Euro) ed è caratterizzato da un loan-to-value medio attuale inferiore al 44%.