TV LCD, Commissione UE multa costruttori asiatici per 648 mln

8 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La Commissione europea ha multato le case costruttrici asiatiche di televisioni LCD per 648 milioni di euro. Lo ha annunciato il commissario europeo all’Antitrust, Joacquin Almunia, specificando che la multa è dovuta alla costituzione di un cartello per restringere la concorrenza. Si tratta delle società della Corea del Sud e di Taiwan, come AU Optronics, Chimei InnoLux Corporation, Chunghwa Picture Tubes e HannStar Display Corporation, e la nota marca sud coreana LG. Anche la Samsung Electronics è stata di aver preso parte al cartello, tuttavia ha evitato la multa per essere stata la prima azienda a fornire informazioni sull’esistenza della presunta pratica restrittiva della concorrenza.