TUTTO PRONTO PER LA QUOTAZIONE DI ePLANET

17 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’assemblea straordinaria e ordinaria di ”ePlanet”, holding di gruppo di tlc multimediali
italiano, ha deliberato un aumento di capitale da 2 miliardi di lire nominali e ha approvato il preannunciato progetto di quotazione al Nuovo mercato.

La quotazione, precisa una nota diffusa oggi, consisterà in un’offerta globale tramite un “collocamento privato” a investitori istituzionali italiani ed esteri e, “in parte”, mediante un’offerta pubblica di sottoscrizione.

Sponsor e “specialist” della sottoscrizione sara’ Banca Akros (gruppoBpm).

L’approdo a Piazza Affari, aveva annunciato la settimana scorsa il presidente di ePlanet, Luigi Orsi Carbone, dovrebbe avvenire entro il primo semestre di quest’anno.

La ricapitalizzazione deliberata ieri dalle assemblee prevede l’emissione di un massimo di due milioni di nuove azioni ordinarie del valore nominale di mille lire.

ePlanet, viene ricordato nel comunicato, assumerà il controllo del 100 di Planetwork, società del settore tlc e internet, e possiede una partecipazione paritetica del 16,7% in
Dix.it, uno dei consorzi che parteciperà alla gara per l’assegnazione della licenza Umts dei telefonini di terza generazione.

La dizione della holding è stata cambiata ieri in
“ePlanet” (con ‘”e” minuscola senza trattino).