Turismo: Istat, in diminuzione il numero dei viaggi nel 2009 (3)

17 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nei trimestri centrali dell’anno, tra aprile e settembre, si osserva invece una relativa stabilità rispetto al 2008 sia nel numero dei viaggi, sia nei pernottamenti realizzati per le diverse categorie di spostamenti. Nell’ultimo trimestre del 2009 si registra di nuovo una forte diminuzione del fenomeno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra ottobre e dicembre, infatti, la diminuzione del numero di viaggi di vacanza breve (-27,7%) e dei viaggi di vacanza lunga (-28%) determina il consistente calo del complesso dei viaggi di vacanza (-27,8%). Ciò, unitamente al contemporaneo calo dei viaggi di lavoro (-29,3%), comporta una forte riduzione dei viaggi nel loro complesso (da 24 milioni e 603 mila del 2008 a 17 milioni e 681 mila del 2009). In questo stesso periodo alla diminuzione del numero di spostamenti si accompagna la contrazione del numero di pernottamenti, più vistosa per i pernottamenti per viaggi di lavoro (da 5 milioni e 220 mila nel 2008 a 3 milioni e 690 mila nel 2009, equivalente ad una riduzione del 48%) e per viaggi di vacanza lunga (-33,1%) di quanto non sia per i pernottamenti spesi in occasione di vacanze brevi (-22,8%). Conseguentemente, il totale delle notti spese in viaggio passa da 88 milioni e 622 mila nel 2008 a 58 milioni e 721 mila nel 2009. Anche in termini di durata media, a fronte di una stabilità della durata media dei viaggi di vacanza breve e di vacanza lunga nei trimestri centrali dell’anno, negli altri periodi si evidenziano variazioni negative rispetto al 2008: in particolare, i soggiorni più lunghi registrano una contrazione della durata media nel quarto trimestre da 8,1 notti nel 2008 a 7,5 nel 2009 (Tavola 4). Una certa flessione nelle permanenze medie si osserva, complessivamente, anche per i viaggi di lavoro, con riduzioni maggiori di nuovo nel primo trimestre (da 3,7 notti nel 2008 a 3 notti nel 2009) e nel quarto (da 4,2 notti nel 2008 a 3,1 notti nel 2009). (Segue)