Turismo: Istat, a Pasqua 2010 in salita movimento alberghiero

20 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Crescono le presenze negli alberghi italiani nel periodo pasquale.L’Istituto nazionale di statistica comunica che nel periodo di Pasqua 2010, e precisamente dal 2 all’11 aprile, gli alberghi italiani hanno registrato, rispetto al periodo pasquale 2009 (dal 10 al 19 aprile), un aumento del 10,5 per cento degli arrivi e del 6,3 per cento delle giornate di presenza. Per la clientela italiana si è registrata, rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente, un incremento del 13,9 per cento degli arrivi e del 9,9 per cento delle presenze. Anche per la clientela straniera sono stati registrati aumenti sia degli arrivi (più 6,2 per cento) sia delle presenze (più 2,7 per cento. Nel Nord-ovest la crescita del 12,3 per cento registrata per gli arrivi totali è determinata dall’aumento sia degli italiani (più 16,1 per cento) sia degli stranieri (più 7,7 per cento). Nel Nord-est si è verificato un incremento degli arrivi totali del 6,8 per cento, risultante da un aumento del 12,6 per cento per gli italiani e da una debole diminuzione (meno 0,3 per cento) per gli stranieri. Nel Centro Italia si è registrata una variazione positiva negli arrivi sia della componente nazionale (più 20,8 per cento) sia di quella estera (più 16,1 per cento), per un aumento complessivo del 18,4 per cento. L’Italia meridionale ed insulare, infine, ha registrato un incremento degli arrivi complessivi del 5,6 per cento, derivante da un aumento del 7,9 per cento dei clienti italiani e dello 0,9 per cento di quelli esteri.