Turbine eoliche: arriva la mini pala italiana da giardino

25 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

PISA (WSI) – Inaugurata a Rovereto la minipala da giardino di Renzo Piano, il cui prototipo ha superato i primi test a pieni voti. Si tratta di un concetto completamente nuovo e a impatto ambientale minimo, riferiscono i creatori tra cui Enel Green Power.

La turbina eolica, poco rumorosa, potrà essere installata nel proprio cortile di casa. “Non volevamo semplicemente una mini turbina, ma un prodotto innovativo e moderno con nessun impatto negativo sul panorama e sull’ambiente circostante”, ha spiegato il Ceo di Enel Green Power, Francesco Starace.

Estremamente sottile, bipala e dunque meno visibile delle tradizionali tripale, il nuovo aerogeneratore – si legge sul comunicato – “impatta meno sul paesaggio ma contemporaneamente, grazie ai nuovi materiali impiegati, secondo quanto garantiscono i progettisti, sta dimostrando di poter funzionare anche con venti di bassa intensità (dell’ordine dei 2 metri/sec.)”.

Nei casi di assenza totale di vento, la pala è in grado di mimetizzarsi ancora di più con l’ambiente circostante “riducendosi a una sottile linea verticale data dalla torre, alta 20 metri e con un diametro di appena 35 cm, e dalle due pale verticali, il cui diametro non supera i 16 metri, allineate e a bandiera”.

Il prototipo nel campo prova di Molinetto di Pisa, dalla capacità di 55 kW, ha prodotto in due mesi circa 1200 chilowattora.” La produzione in serie per il mercato italiano sarà sviluppata al termine di questa fase di test, che sarà effettuata ancora per alcuni mesi”.
[ARTICLEIMAGE]
Disegnare il prototipo, racconta Piano nel comunicato stampa, “non è stato facile, perché doveva essere un elemento di un sistema diverso da quelli giganteschi del passato, che si basavano su strutture enormi”. La forma è stata studiata in tal modo da aver bisogno di venti di una potenza di appena quattro miglia per ora per poter accumulare energia.

Alla realizzazione del progetto hanno collaborato lo Studio Favero & Milan di Venezia, per la progettazione esecutiva, e la Metalsistem di Rovereto, per la realizzazione.