Trichet, “andamento economia positivo ma incertezza ancora elevata”

2 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “I tassi di interesse rimangono a livello apppropriato e li manterremo fermi per prossimi mesi, per ottrnere la stabilità dei prezzi.” Così ha esordito il numero uno della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet, nella consueta conferenza stampa che segue l’annuncio dei tassi d’interesse dopo che il Consiglio direttivo dell’istituto Centrale europeo ha deciso di lasciare il costo del denaro invariato all’1%. Trichet ha rilevato, poi che l’andamento dell’economia è positivo ma l’incertezza rimane ancora elevata. Per questo motivo la BCE mantenerrà una politica monetaria esapansiva, anche con l’acquisto di bond che continuerà anche nei prossimi mesi(perlomeno tre) finchè “non vedremo un ritorno alla normalità”, ha detto Trichet. Parlando della crescita dell’economia, il governatore della BCE ha previsto che nel 2010, l’aumento del PIL sarà tra 1,6% e 1,8%, mentre nel 2012 tra lo 0,6% e il 2,8%. Per quanto riguarda l’inflazione, Trichet la prevede tra l’1,3% il 2,3% nel 2011 e tra lo 0,7% ed il 2,3% nel 2012. Trichet si è anche soffermato a parlare dela situazione contigente dei Paesi di Eurolandia e del loro debito publico. Il Governatore della BCE, rilevando le tensioni sui mercati finanziari ha esortato i singoli Paesi a fare riforme su fronte fiscale. “I Paesi della Zona Euro devono prendere misure fiscali importanti, “per cambiare la situazione per rientrare nei target fiscali.” ha detto Trichet aggiungendo poi che i singoli Governi devono implementare i tagli che sono stati già annunciati. Questo perchè tutti i Paesi della zona Euro devono avere obiettivi ambiziosi e per questo bisogna incominciare da subito. Per quanto riguarda la situazione dell’Irlanda, Trichet ha detto di essere soddifatto della soluzione trovata visto che il pacchetto di aiuti contiene gli elementi necessari per ottenere la stabilizzazione del Paese. “La situazione non ci preoccupa perchè sappiamo che Irlanda è un Paese solvente.” Ha dichiarato, Jean Claude Trichet.