TRICHET OTTIMISTA SULLA CRISI: «PEGGIO E’ PASSATO MA SERVE CAUTELA»

7 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

L’economia globale “probabilmente è uscita dalla fase di caduta libera, ma dobbiamo comunque restare prudenti”. Lo ha detto il numero uno della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet, al Global Economy Meeting di Basilea, Svizzera, che ammonisce i suoi colleghi: “Non saremmo perdonati in caso di nuove crisi”.

Hai approfittato del rialzo di +55% dello S&P500 da marzo ad agosto? Ora per continuare a guadagnare, abbonati a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca su INSIDER

I governatori delle banche centrali del G-10 hanno discusso della disoccupazione in aumento nelle maggiori economie, e in particolare “il suo impatto sulla fiducia e sulle famiglie”. “Molti indicatori economici stanno andando meglio di quanto si pensasse” e “tante stime sono state riviste verso l’alto”. A dare la buona notizia, il presidente della Bce, Jean-ClaudeTrichet, in veste di presidente del Globale Economy Meeting, al termine delle riunioni dei banchieri centrali del G-10.

In conclusione “l’economia globale “probabilmente è uscita dalla fase di caduta libera vista fra fine 2009 e inizio 2010”, ma “dobbiamo comunque restare prudenti” e non si esclude che la strada da percorrere sia “accidentata”. E ammonisce i colleghi: “Le autorità finanziarie mondiali devono prestare grande attenzione alle lezioni delle crisi finanziarie precedenti, perché non sarebbero perdonate in caso di nuove crisi”.