Trichet: “la Grecia prenderà le misure adeguate per ottenere nuovi aiuti”

6 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Parigi – La Grecia prenderà le giuste decisioni per ottenere nuovi aiuti dall’Europa e dal Fondo Monetario Internazionale ma deve fare in fretta, perché il tempo a disposizione sta scadendo. A dirlo è il Presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet.

“Il tempo sta giungendo a scadenza e il governo della Grecia deve prendere le decisioni necessarie per far fronte alle circostanze attuali”, ha detto Trichet durante un’intervista per LCI. “Il governo greco ha capito il messaggio e farà il possibile per raggiungere gli obiettivi concordati”.

Bce, Fondo Monetario Internazionale e Unione europea venerdì avevano interrotto i negoziati su una nuova tranche di aiuti alla Grecia, a causa di un disaccordo sul perché Atene non fosse riuscita a ridurre il deficit di bilancio entro i termini stipulati nel precedente accordo.

“Gli chiediamo semplicemente di mettere in pratica quanto concordato, niente di più. Hanno speso più di quanto incassavano e questo non può andare avanti … C’è ancora tempo per tornare alla normalità, (ma) le misure dovranno essere implementate”.

Le autorità greche hanno detto di essere fiduciose, e di riuscire ad ottenere i prossimi €8 miliardi Ue-Fmi, previsti per la metà di settembre.

Trichet ha parlato anche in merito alle recenti affermazioni del Fmi, secondo cui le banche Europee necessiterebbero una maggiore capitalizzazione pari a €200 miliardi. “Siamo in disaccordo sul metodo di calcolo utilizzato per determinare i requisiti di capitale … Sono convinto che le stime finali del fondo stesso saranno ben lontane da questi numeri”.