Trevisan Cometal annuncia nuova istanza di concordato preventivo

16 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Come è noto con provvedimento in data 26 gennaio 2010, il Tribunale di Verona ha decretato la revoca dell’ammissione alla procedura di concordato preventivo di Trevisan Cometal S.p.A. che era stata disposta con provvedimento del 13 novembre 2009. Lo si legge in una nota. Il Consiglio di Amministrazione di Trevisan Cometal S.p.A., riunitosi in data 15 marzo 2010, ha deliberato di presentare al Tribunale di Verona una nuova domanda di concordato preventivo per cessione dei beni ai sensi dell’art. 160 e ss. Legge Fallimentare entro il 30 marzo 2010 che preveda: il pagamento delle spese di procedura e in prededuzione; il pagamento integrale dei crediti privilegiati; la suddivisione dei creditori chirografari in classi riconoscendo alla classe dei creditori per commesse pendenti – che hanno versato acconti e ricevuto già parte della merce – il diritto di trattenere la merce senza ulteriori pretese e prevedendo, per gli altri creditori chirografari, il pagamento di percentuali differenziate che variano, a seconda dei casi, tra l’1% (i.e. credito intercompany) e il 6% del loro credito in linea capitale.