TRASPORTI AEREI, UE: OPERAZIONE “CIELO PULITO”

20 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Bruxelles, 20 giu – Un trasporto aereo innovativo centrato sulla rieducazione all’impatto ambientale, per la riduzione dell’inquinamento dovuto a emissioni di gas e al rumore. Proposto oggi dalla Commissione Europea, il progetto “Clean Sky” vuole creare una tecnologia innovativa per il trasporto aereo, mettendo insieme fondi pubblici e fondi privati, coinvolgendo le industrie e le istituzioni di ricerca non governative, con studi sull’effettivo impatto ambientale degli aerei. Nella nota della Commissione si sottolinea che “un nuovo profilo del sistema del trasporto aereo è necessario di fronte ai crescenti cambiamenti climatici che interessano il pianeta”, e che “l’industria aeronautica deve contribuire a ridurre le emissioni nell’atmosfera e contribuire a minimizzare l’inquinamento acustico, soprattutto nelle vicinanze degli aeroporti”. Il trasporto aereo non è al momento tra le cause principali dell’effetto serra, ma il traffico sta notevolmente aumentando. “Il cambiamento ambientale richiede un’azione immediata per promuovere lo sviluppo di tecnologie di trasporto pulite”. Una volta raggiunto l’accordo “Clean Sky” riceverà contribuiti europei per il valore di 800 milioni di euro dal Research Framework Programme.