TRADING: ALLE BORSE UE PIACE IL DOW JONES

25 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Da oggi il London Stock Exchange offre agli investitori la possibilità di scambiare circa 110 azioni tra i titolo scambiati al Dow Jones e alle Borse europee, con la stessa valuta delle azioni scambiate al FTSE.

Questa iniziativa fa parte dell’International Retail Service della Borsa londinese e vuole favorire l’accesso ad alcune blue chip internazionali come Microsoft, Philips o .

Questa nuova offerta renderà possibile fare trading su un gruppo di titoli USA e europei con un unico conto.

Prima di questa iniziativa, scambiare azioni quotate oltreoceano era molto costoso, con transazioni che costavano fino a 20 sterline, transazioni che sono scese a un prezzo tra ₤0,50 e ₤1,50.

Per completare ogni transazione erano coinvolte anche quattro o cinque persone, per problemi legati alla valuta.

Delle 110 azioni scambiate, solo 5 sono quelle quotate a New York.

Le più importanti azioni europee scambiate sono Alcatel, BMW, Nokia e Vivendi.

In futuro, l’ambizione della LSE è quella di aggiungere tutti i titoli trattati al DAX (la Borsa di Francoforte) al CAC 40 e agli indici europei.

Comunque anche le atre Borse europee si stanno muovendo. Deutsche Boerse ha annunciato la scorsa settimana di aver raggiunto un accordo con il Dow Jones per offrire le 30 azioni in euro.

Molti investitori tedeschi, infatti, investono nelle azioni americane. Circa il 45% degli investitori ha dei titolo americani nel portafoglio.