Toscana Finanza balza in avanti allineandosi a prezzo Opa su Banca Ifis

5 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Toscana Finanza S.p.A. ha preso atto del comunicato stampa emesso da Banca Ifis S.p.A. in data 5 marzo 2010, con il quale quest’ultima comunica l’intenzione di procedere ad un aumento del capitale sociale della Banca stessa e conseguentemente ha assunto la decisione ritirare l’istanza di autorizzazione pendente dinanzi a Banca d’Italia relativa all’acquisto del controllo di Toscana Finanza. Lo si legge in una nota. Toscana Finanza rileva che nel citato comunicato si dà atto che è stato sottoscritto in data odierna un nuovo accordo quadro con gli azionisti di riferimento di Toscana Finanza (Next S.r.l., Serena Bettini e Finross) che prevede la promozione da parte di Banca Ifis di una nuova offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria ex articoli 102 e 106, comma 4 del TUF ad un prezzo pari a Euro 1,50 per azione; prezzo che quindi risulta maggiorato del 20% rispetto al prezzo dell’offerta pubblica di acquisto volontaria attualmente pendente. Intanto, a Piazza Affari le azioni di Toscana Finanza scattano in avanti dopo il rialzo del prezzo dell’Opa da parte di Banca Ifis. Toscana Finanza fa un balzo del 18,42% a quota 1,46 euro, poco sotto gli 1,5 euro dell’Opa annunciata oggi da Banca Ifis, che di contro cede il 5,02% a 6,72 euro.