TORO SCATENATO: L’INDICE S&P500 SALIRA’ SOPRA QUOTA 1300 ENTRO FEBBRAIO

10 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Lo Standard & Poor’s 500 superera’ probabilmente la soglia dei 1.300 punti entro febbraio, perche’ l’economia continuera’ a recuperare terreno, risollevandosi dalla recessione piu’ grave dagli anni ’30.

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

A dirlo e’ l’imprenditore americano miliardario Kenneth Fisher, che in un’intervista a Forbes, riportata da Bloomberg, ha spiegato che si tratta di “una semplice reazione al pessimismo eccessivo che l’ha preceduta”. Fisher (classificato da Forbes come il 289esimo uomo piu’ ricco degli Stati Uniti) ha aggiunto che “assisteremo ancora ad una fase di mercato rialzista prolungata, proprio perche’ prima abbiamo assistito a ribassi enormi”.

Il paniere allargato della Borsa statunitense ha fatto un balzo del 62% arrivando a toccare quota 1.093,08 dopo essere sprofondato sui minimi di 12 anni a inizio marzo. Secondo il 58enne presidente di Fisher Invesments Inc, nei prossimi tre mesi il benchmark e’ destinato ad accumulare altri guadagni, pari al +25% rispetto al valore della chiusura della settimana scorsa.

“L’economia non sta affatto recuperando ad un passo lento. L’America e’ molto piu’ veloce di quanto si pensi. Gli ultimi numeri sul Pil del terzo trimestre lo dimostrano” ha concluso Fisher.