TOPOLINO A FIANCO DEI MINORI
SULLA RETE

16 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Pedopornografia, virus, adescamenti, truffe… La grande Rete, per quanto virtuale, offre oggi pericoli più che concreti ai navigatori poco esperti, primi tra tutti i bambini. Per la tutela dei loro diritti online scendono ora in campo anche gli amatissimi personaggi Disney, grazie alle strisce del settimanale Topolino, in edicola da ieri in tutta Italia.

Il numero 2660 del famoso magazine a fumetti ospita infatti una storia confezionata con cura negli ultimi mesi dai disegnatori Disney e dagli esperti di SicuramenteWeb di Microsoft, interamente dedicata al tema della navigazione protetta in Internet, con consigli utili e avvertenze per l’uso corretto della Rete, delle chat e dei programmi di messaggistica istantanea. La storia adotta il classico stile semplice, colorato e diretto della pubblicazione ed è accompagnata da un concorso a premi sugli stessi temi. Le strisce sono state anticipate sul numero precedente di Topolino dallo speciale di quattro pagine “Liberi di navigare”.

“Zio Paperone e il virus B.B.”, questo il titolo dell’episodio, parte subito con il “Grande torneo di videogame di Tokio”. Grazie a Papernet, Qui Quo e Qua sbaragliano la concorrenza planetaria giocando direttamente dal salotto di casa, salendo sul gradino più alto del podio con il record assoluto a Duck Raider, il videogame del momento. Il premio? Nessun quattrino, come vorrebbe Zio Paperino perennemente al verde, ma amicizia e stima sulla Rete, accesso gratis a diversi siti Internet, e download gratuito di file musicali, suonerie e quant’altro. Una manna per i “piccoli tecnologici di casa” e una pulce nell’orecchio per lo sfortunato papero da sempre in bolletta, che vede improvvisamente nella Rete possibilità di guadagno tutte da scoprire… Ed è così che i due zii più amati di Paperopoli finiranno dritti dritti nella rete, o meglio nella rete criminale dei soliti furbi della Banda Bassotti, in gran spolvero nelle vesti di spammer che vestono per l’occasione…

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto SicuramenteWeb, con il quale Microsoft Italia sta realizzando una serie di attività per sensibilizzare, sostenere e promuovere – in particolare nei confronti di ragazzi, genitori e insegnanti – iniziative che contribuiscano concretamente a proteggere la navigazione dei minori su Internet e promuovere la sicurezza di tutti i PC collegati in Rete. Rappresenta anche la prima tappa di una nuova, importante partnership con Disney Publishing e Topolino, che permetterà d’ora in poi di raggiungere in modo ancora più efficace e con il giusto linguaggio il mondo dei più piccoli. La collaborazione ha già portato altri importanti risultati, come la produzione del libretto “Internet Sicuro”, presto in distribuzione in tutta Italia, che riprende e sviluppa, sempre con l’aiuto e la magia dei personaggi Disney, i temi della sicurezza dei minori su Internet. L’opuscolo è ideato da Microsoft Italia e Disney Publishing, nel quadro del progetto “Internet Safety: educazione di genitori, insegnanti e bambini”, patrocinato dal Ministero dell’Interno, dal Ministero delle Comunicazioni e dal Ministero delle Politiche per la Famiglia, con la collaborazione di Polizia Postale e delle Comunicazioni, Gruppo Poste Italiane, Telecom Italia, Moige (Movimento Italiano Genitori), Unicef e Telefono Azzurro.

“Per noi – ha spiegato Claretta Muci, direttore di Topolino – è emozionante pensare che migliaia di bambini possano tenere sempre a mente i principi della sicurezza in Internet anche grazie al nostro contributo. E’, infatti, inutile negare che la Rete è ormai uno strumento che fa parte della quotidianità della maggior parte di noi. Tutti i bambini, prima o poi, navigheranno in Internet per giocare, per fare i compiti, per curiosità. Senza contare che sarà per loro naturale comunicare attraverso forum, chat, messaggerie… Ecco perché abbiamo deciso di aderire a questa campagna, che incarna perfettamente il principio caro a Disney dell’edutainment, educare divertendo, e di fornire ai nostri lettori le informazioni necessarie per navigare in tutta sicurezza usando il linguaggio di Topolino: semplice e diretto”.

“Questo progetto, realizzato in collaborazione con Topolino, rappresenta un passo fondamentale per la nostra iniziativa SicuramenteWeb, a favore di un mondo digitale migliore”, ha spiegato Pierpaolo Taliento, direttore Business & Marketing di Microsoft Italia. “Topolino, con il suo stile unico, immediato e, al tempo stesso, autorevole per i giovani lettori della testata, consentirà certamente a tutta la famiglia di aumentare la propria sensibilità verso temi così importanti per i ragazzi, quali la navigazione sempre più sicura in Rete e la protezione dai crimini informatici”.

Il mondo della grande Rete, d’altronde, può nascondere delle insidie. “I crimini informatici – conferma Marco Valerio Cervellini, responsabile per la Polizia Postale e delle Comunicazioni dei progetti di educazione alla legalità e navigazione sicura dei minori sulla rete internet – sono in costante aumento. Si è passati da una fase di macrocrimini a danno di pochi settori strategici del Paese a una microcriminalità diffusa a danno della collettività. L’arma più incisiva, oggi, oltre all’attività preventiva e repressiva della Polizia, è l’informazione intesa come mezzo di trasmissione di tutti i consigli utili per navigare in sicurezza e consapevolezza”.

Proprio per questo Moige, Unicef e Telefono Azzurro, assieme a Poste Italiane e a Telecom Italia, hanno deciso di garantire il proprio sostegno all’iniziativa. “Internet è una grande opportunità per i nostri figli; i possibili rischi ad esso connessi non devono spingerci a negar loro l’esperienza della Rete”, ha detto Maria Rita Munizzi, presidente del Movimento Italiano Genitori. “Noi genitori abbiamo il dovere di accompagnare i bambini gradualmente alla scoperta del Web dando loro quanti più strumenti possibili per difendersi; per far ciò serve una grande alleanza con il mondo civile, economico e istituzionale. Questo progetto è un altro tassello importante sulla strada di questa alleanza”.

“Come Unicef – ha spiegato Roberto Salvan, direttore generale per l’Italia dell’organizzazione internazionale – siamo lieti di poter partecipare a un progetto che permette di difendere uno dei diritti fondamentali dei bambini: il diritto a un’informazione corretta e comprensibile, per limitare i pericoli di un mezzo nato per creare infinite opportunità di apprendimento”.

“E’ sempre più importante – ha commentato Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro – che i bambini conoscano opportunità e rischi della Rete. Questo progetto permette di avvicinarli al tema con il loro linguaggio e il loro immaginario, offrendo inoltre la possibilità di condividere esperienze e curiosità della navigazione con i genitori. Per sensibilizzare e prevenire i pericoli di Internet, Telefono Azzurro ha messo a disposizione degli utenti uno strumento specifico: HOT114, l’hotline italiana che raccoglie le segnalazioni di contenuti pedopornografici o potenzialmente pericolosi per bambini e adolescenti”.

“La tutela dei più piccoli, l’integrità del loro sviluppo psico-fisico – ha detto Riccardo Capecchi, responsabile relazioni con le istituzioni nazionali di Poste Italiane – sono valori irrinunciabili per i quali Poste Italiane intende offrire il proprio contributo al fianco di organismi nazionali e internazionali. Un grande gruppo produce infatti valore quando, oltre all’offerta dei propri servizi, comunica anche quei principi che appartengono alla nostra tradizione e che sono i riferimenti più certi per la costruzione del futuro”.

“La nostra azienda – ha dichiarato infine Francesca Reich, responsabile offerta consumer fisso di Telecom Italia – mette a disposizione dei clienti l’infrastruttura di rete e la propria esperienza anche per garantire la sicurezza durante la navigazione, la gestione della posta elettronica e nelle attività all’interno delle community”.

Un altro passo importante dell’iniziativa SicuramenteWeb è rivolto principalmente alle scuole. Microsoft infatti, a breve, insieme ad altri partner importanti del mondo della scuola, metterà a disposizione di tutti i docenti, attraverso il portale www.apprendereinrete.it(*), del materiale che potrà essere utilizzato nelle classi per la realizzazione di attività didattiche sulla sicurezza della navigazione, per tutte le fasce di età.

(*) Apprendere in rete è un progetto pensato e sviluppato da Microsoft in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. E’ un’esperienza didattica online per gli insegnanti che, da tre anni, raccoglie una comunità di 28mila docenti.