Tonico l’oro anche dopo l’ok al piano aiuti Ue alla Grecia

12 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – C’è chi avrebbe scommesso che l’oro avrebbe arrestato la sua corsa dopo l’approvazione del piano di aiuti dell’eurozona alla Grecia. Così non è stato, almeno per il momento. Il valore del metallo giallo, dopo aver toccato venerdì scorso i massimi da dicembre scorso a 1.165,80 dollari l’oncia, ha continuato a mostrarsi forte anche nelle primissime battute della nuova settimana, con valori attorno ai 1.164 dollari. Molti analisti sono convinti che il prezzo del metallo prezioso salirà ancora a causa degli enormi deficit pubblici dei Paesi ed indipendentemente dal corso del biglietto verde.