Tokyo torna a galla grazie a indebolimento yen

17 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La borsa di Tokyo archivia la giornata odierna con un modesto rialzo, in netta ripresa rispetto ai minimi intraday. Il listino nipponico era stato appesantito dalle flessioni registrate a Wall Street sui timori per il debito irlandese. L’indebolimento dello yen nei confronti del biglietto verde ha fatto scattare le ricoperture sui titoli delle maggiori società esportatrici, come Honda e Sony, ribilanciando la situazione. Il Nikkei ha chiuso la seduta con un lieve rialzo dello 0,15% a 9.811,66 punti, mentre il più Topix è salito dello 0,30% a 850,30 punti. Tra le altre borse asiatiche Seul ha terminato gli scambi con una limatura dello 0,11% a 1897 punti mentre Taiwan ha ceduto lo 0,68% a 8255 punti. In prevalenza negative le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che cede l’1,03%, Singapore lo 0,76% e Bangkok l’1,30%. Nuovo tonfo di Shanghai che ha ceduto il 2,19%, dopo aver lasciato ieri oltre il 3%. In controtrend Jakarta che avanza dello 0,48% e Kuala Lampur che sale dello 0,13%.