Tokyo in rosso con resto Asia, pesano realizzi

22 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata difficile per la borsa di Tokyo, che ha risentito di prese di profitto, dopo il rally messo a segno mercoledì e della chiusura esitante di Wall Street ieri sera. Gli operatori nipponici hanno dunque mirato a trarre profitto, spingendo al ribasso i settori anche avevano fatto meglio il giorno precedente, come i tecnologici e le auto. Fra i peggiori si sono collocati Sony e Sharp, oltre ai produttori di auto Nissan e Toyota. Male anche la Canon. A Tokyo, l’indice Nikkei ha perso così l’1,2% a 10.958,14 punti, mentre il Topix ha lasciato sul terreno lo 0,85% a 978,64 punti. Tra le altre borse asiatiche Seul ha terminato in calo dello 0,54% a 1.738,06 punti, mentre Taiwan ha perso lo 0,15% a 7.978,69 punti. In prevalenza negative le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che cede lo 0,68%, Singapore lo 0,04%, Kuala Lampur lo 0,06%, Jakarta lo 0,70% e Shangai lo 0,39%.