Tokyo in calo, mista l’Asia

14 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si affacciano le vendite sulla piazza di Tokyo, dopo il debutto settimanale spumeggiante di ieri. Il Listino nipponico ha beneficiato infatti la vigilia, di alcuni positivi dati macroeconomici della Cina, oltre all’ottima performance dei titoli bancari grazie alle misure non eccessivamente drastiche predisposte per Basilea 3. La cautela ha prevalso oggi sugli investitori, in vista del voto sulla leadership all’interno del partito al governo, i Democratici, che vede Ichiro Ozawa sfidare il primo ministro Naoto Kan. Lo yen forte ha inoltre penalizzato soprattutto i titoli legati all’export. L’indice Nikkei ha terminato in flessione dello 0,24% a 9.299,31 punti ed il Topix ha ceduto lo 0,33% a 834,87 punti. Tra le altre piazze asiatiche, Seul che lima lo 0,01% a 3.822,75 punti mentre Taiwan segna un incremento dello 0,51% a 8.132,60 punti. Miste le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che avanza dello 0,25%, Kuala Lampur dello 0,79%, Jakarta dello 0,43% e Shangai dello 0,44%. Giù Singapore che perde lo 0,33% e Bangkok lo 0,44%.