Tokyo e l’Asia in rialzo grazie alla Cina

13 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Chiusura in rialzo per la piazza di Tokyo, assieme al resto dell’Asia, grazie al supporto arrivato da alcuni positivi dati macroeconomici della Cina. La produzione industriale e le vendite al dettaglio sono cresciute più del previsto del 13,9% e del 18,4% rispettivamente, mentre i prezzi non sono cresciuti più delle attese, grazie alle misure di raffreddamento annunciate nei mesi scorsi da Bejing. A sostenere i mercati hanno contribuito anche i titoli finanziari, grazie alle misure non eccessivamente drastiche predisposte per Basilea 3, che richiederà alle banche un Tier 1 del 4,5% più un 2,5% di emergenza, minore di quanto temuto. A Tokyo, l’indice Nikkei ha terminato in rialzo dell’1,05% a 9336,05 punti, mentre il Topix ha guadagnato lo 0,6% a 838,70 punti. Tra le altre piazze asiatiche, Seul archivia un progresso dello 0,86% a 1818,07 punti, mentre Taiwan segna un più forte incremento del 2,55% a 8091,30 punti. Bene le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute con Hong Kong che avanza del 2,02%, Singapore dello 0,70%, Bangkok dell’1,29%, Kuala Lampur dello 0,97%, Jakarta dello 0,43% e Shangai dello 0,88%.