TLC:GLOBAL CROSSING TAGLIA 2.000 POSTI

2 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Global Crossing (GX – Nyse), societa’ di telecomunicazioni, ha annunciato che chiudera’ alcuni stabilimenti lasciando a casa circa il 15% della forza lavoro.

Il gruppo di telecomunicazioni, che ha riportato mercoledi’ una perdita trimestrale inferiore alle aspettative ma ha ridotto le stime sul fatturato per l’intero esercizio, ha precisato che licenziera’ circa 2.000 dipendenti e chiudera’ 100 dei suoi 600 impianti.

L’amministratore delegato di Global Crossing, Tom Casey, ha dichiarato che il 60% dei tagli ai posti di lavoro verra’ effettuato nelle sedi del Nordamerica.