TLC SI RIBELLANO ALL’ORSO MA SENZA ESITI

10 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

I telefonici cercano la luce, ma non riescono a risalire.

La brutta chiusura di Wall Street, depressa dal discorso che il Presidente George W. Bush ha tenuto alla Borsa.

Tim e Telecom Italia comunque dimostrano una certa tenuta rispetto all’andamento dei competitors europei come France Telecom e Deutsche Telekom, alle prese con problemi societari e di indebitamento.

Il colosso tedesco, nei prossimi giorni, vedrà riunirsi il supervisory board per discutere il futuro del discusso amministratore delegato Ron Sommer. Oggi alcuni quotidiani scrivono che la società telefonica ha conseguito nel primo trimestre del 2002 risultati molto positivi, che avrebbero permesso di ridurre l’attuale debito a €65 miliardi.

Secondo altre indiscrezioni Deutsche Telekom sarebbe in trattative per fondere la controllata VoiceStream con il colosso Usa AT&T.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Piazza Affari