TLC: ERICSSON E SONY SFIDANO I GIGANTI WIRELESS

28 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Ericsson (ERICY – Nasdaq), gigante svedese delle telecomunicazioni e la giapponese Sony Corp hanno raggiunto un accordo per fondere le rispettive attivita’ di telefonia mobile in una joint venture.

La mossa, annunciata in un memorandum di intenti lo scorso aprile, punta a riportare in positivo il bilancio in rosso delle controllate che producono telefoni cellulari e a sfidare leader di mercato della portata di Motorola (MOT – Nyse) e Nokia (NOK – Nyse).

In un comunicato Ericsson ha precisato che le attivita’ combinate di entrambe l’anno scorso hanno venduto circa 50 milioni di telefoni cellulari registrando un fatturato di $7,2 miliardi, aggiungendo che la nuova entita’, denominata Sony Ericsson Mobile Communications, punta a diventare il numero uno nel settore della produzione di telefonini.

Nella dichiarazione delle societa’ non e’ specificato il possesso delle quote nella joint venture, tuttavia nel mese di aprile Ericsson e Sony avevano dichiarato che sarebbe stata su una base 50-50.

Il gruppo che nascera’ dalla fusione dei colossi svedese e nipponico avra’ il proprio quartier generale a Londra, 3,500 dipendenti e iniziera’ le operazioni il prossimo 1 ottobre come stabilito in precedenza.