TLC: E’ ERICSSON IL LEADER NELLE INFRASTRUTTURE

28 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Ericsson (ERICY – Nasdaq) ha soppiantato Lucent Technologies (LU – Nyse) come primo produttore mondiale di infrastrutture per le telecomunicazioni, secondo un rapporto annuale della societa’ di ricerca Dataquest.

La nuova classifica vede Ericsson sul gradino piu’ alto del podio, con un fatturato di $31,3 miliardi, seguita da Nortel Networks (NT – Nyse) ($30,3 miliardi), Nokia (NOK – Nyse) ($27,2 miliardi), Lucent ($25,8 miliardi), Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) ($23,9 miliardi), Siemens ($22,8 miliardi), Motorola (MOT – Nyse) ($22,8 miliardi) e Alcatel (ALA – Nyse) (21,6 miliardi).

Dataquest attribuisce l’exploit di Ericsson alle forti vendite di infrastrutture per le reti wireless di nuova generazione, mentre attribuisce l’arretramento di Lucent allo scorporo di Avaya (AV – Nyse). Senza tale scorporo Lucent avrebbe registrato un fatturato pari a $33,2 miliardi, capace di confermarla in testa alla graduatoria.

Secondo la societa’ di ricerca la forte crescita di queste societa’ e’ destinata a rallentare, a causa della debolezza dell’economia USA e della conseguente riduzione degli ordini di acquisto. Anche il mercato dei telefoni wireless e’ destinato a raffreddarsi.

Tra le otto societa’ al top del settore Cisco e’ quella con il ritmo di crescita piu’ alto. Le sue vendite sono aumentate nel corso del 2000 del 59% rispetto all’anno prima. La crescita piu’ bassa e’ stata registrata da Motorola (+15,3%) e Siemens (+14,5%).