Titoli di stato zona Euro giù, occhio ai bond italiani

22 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

TITOLI DI STATO

(WSI)- Partenza in ribasso per i titoli di Stato dell’Area Euro. Sul fronte dei titoli di stato europei, focus a mercati chiusi sul Tesoro italiano che comunicherà tipologie e quantitativi per le aste di Bot e Ctz di giovedì 25, le tipologie per l’asta a medio-lungo termine di lunedì 29, oltre ai quantitativi per il collocamento di Btp indicizzati all’inflazione (Btpei) del 26 novembre.

CAMBI E COMMODITIES

Sul mercato dei cambi, l’euro è in rafforzamento sul dollaro sulla scia dei segnali di distensione della situazione irlandese, con il cambio in zona 1,3740 rispetto alla chiusura di 1,3684 di venerdì. Moneta unica in salita anche nei confronti dello yen intorno ai 114,55 da114,12 di venerdì.

Sul fronte delle commodities, il greggio si è spinto al di sopra degli USD 82,0 al barile rimbalzando da due settimane consecutive di calo, con l’indebolimento del dollaro che ha fatto seguito alle notizie irlandesi. In recupero anche le quotazioni dell’oro questa mattina sopra i USD 1.360,0per oncia.

MACROECONOMIA

Solo due i dati macroeconomici in agenda oggi, entrambi nel pomeriggio. Nella Zona Euro alle 16:00 è atteso l’indice di fiducia dei consumatori di novembre (-11,0 pts il mese scorso), mentre dagli Usa alle 14:30 arriva l’indice National Activity della Fed di Chicago relativo ad ottobre (-0,58 in settembre).

In un mercato fortemente condizionato dagli sviluppi della crisi irlandese e dalle paure di un contagio finanziario verso altre economie della Zona Euro, si ascolteranno ancora le parole di Trichet che a Strasburgo partecipa oggi al dibattito del Parlamento europeo in merito al rapportoBce 2009.

A seguire anche l’intervento dell’eurocommissario Rehn. Venerdì Trichet ha parlato di un aumento del grado di incertezza e di una situazione che non si è ancora normalizzata.

EVENTI SOCIETARI ITALIA

LOTTOMATICA (EUR10,56): Gtech Corporation, controllata di Lottomatica, è stata indicata dalla Texas Lottery Commission come probabile aggiudicataria per un nuovo contratto a lungo termine per i sistemi di lotterie online e istantanee.

PRYSMIAN (EUR13,04): si avvia a lanciare un’offerta sull’olandese Draka valutando ogni azione EUR17,20.

TELECOM ITALIA (EUR1,021): insieme a Vodafone, Telefonica e France Tlc, starebbe cercando di fermare Apple pronta a lanciare un iPhone con una sim card fantasma capace di collegarsi a più reti mobili.

Copyright © UNICREDIT per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da UniCredit Bank AG. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito il disclaimer ufficiale di WSI.