TITOLI DEL GIORNO 20060208

8 Febbraio 2006, di Redazione Wall Street Italia

S&P/MIB (PC 36461)

L’S&P/MIB ha chiuso ieri a quota 36711 (- 0,41 %).

E’ ormai da alcune sedute che l’indice si mantiene in prossimità della resistenza posta a 37000 senza riuscire a superarla.

Per le prossime sedute, il quadro appare quello tipico di una congestione in prossimità di livelli di resistenza piuttosto arcigni: scarsa direzionalità unita a andamento instabile della volatilità. Questi due fattori potrebbero generare a breve un movimento direzionale, che nel nostro caso potrebbe essere correttivo. La violazione confermata di 36300/400 sarebbe infatti il segnale d’avvio di una correzione verso 35800/36000, con estensione a 35200/300.

Le pressioni a rialzo ricomparirebbero solo con una chiusura sopra 37000, confermata da una successiva riapertura (in altri termini, il cosiddetto superamento confermato della resistenza) che fornirebbe nuovi spunti rialzisti verso quota 37500, con possibile estensione verso 37900/38000.

Per segnali operativi di trading veloce è disponibile il servizio SELLA ADVICE TRADING Segnali Titoli Italia Fast all’indirizzo:
www.sella.it/banca/advice_trading/analisi_report_a_pagamento/segnaliapagamento.jsp

Oggi parliamo di:

Stm
Gruppo Editoriale l’Espresso
Saipem
Autostrade
Telecom Italia
RCS Mediagroup
Oggi su Sella Advice Trading / Segnali Titoli Italia (fast) strategie su:

STM (PC 14.98)

La riaccumulazione al di sopra di 10.80, verificatasi nel maggio 2005, ha consentito l’avvio di un prolungato rally, che, dopo la pausa di giugno/inizio luglio, ha portato le quotazioni in prossimità della resistenza posta a 16.50/60 dove sono scattate prese di beneficio.
Nuova positività solo sopra 16.00, con possibili rialzi verso area 17.30/40 e successivamente la resistenza posta a 18.30/40.
Debolezza sotto 14.50 con primo obiettivo il supporto posto a 12.80/90 e successivamente il supporto posto a 11.90-12.00.

Per l’infraday: occorre la tenuta di 14.94 per consentire un test a 15.15/20. Sopra 15.20, salita a 15.36/38. Debolezza sotto 14.90, con correzione verso 14.70.

GRUPPO EDITORIALE L’ESPRESSO (PC 4.325)

Il titolo si sta muovendo all’interno di un ampio trading range che dal dicembre 2003 ad oggi contiene le quotazioni tra il supporto posto a 4.00/10 e la resistenza posta a 5.15/25.

Dopo le recenti discese è necessario un consolidamento fra 4.30 e 4.60 per stabilizzare il quadro e allontanare i rischi di ulteriori discese verso 4.20/25 e quindi 4.00/10.

Ritorno di positività sopra 4.60 con primo obbiettivo 4.70/75 e successivamente la resistenza posta a 4.80/85.

Per l’infraday: solo a superamento di 4.34 possibile risalita verso 4.38 e quindi 4.40/42. Nuova debolezza sotto 4.31, con discesa verso 4.27/28.

SAIPEM (PC 15.58)

Dai minimi del 2001, il titolo ha intrapreso un forte movimento rialzista che ha condotto le quotazioni in prossimità di 17.00, dopodiché sono prevalse le vendite.

Per le prossime sedute appare probabile un movimento correttivo e quindi un consolidamento in prossimità dell’area di supporto a 14.70/15.00.

Uno stabile ritorno sopra 16.00 consentirebbe il ritorno di pressioni a rialzo con primi obiettivi 17.00 e 17.50/70.

Per l’infraday: probabile movimento di congestione fra 15.50 e 15.70/75 (dove sono attese nuove vendite).

AUTOSTRADE (PC 21.69)

Dopo aver fatto registrare il massimo assoluto nel febbraio 2005 il titolo ha intrapreso una veloce correzione che ha portato le quotazione verso il supporto 18.50/70 dove sono tornati gli acquisti.

Per le prossime sedute, l’impostazione rimane positiva sebbene nell’immediato sia probabile un consolidamento fra 21.30 e la resistenza a 22.00. Al di sopra di tale livello si proporrebbe il test di 22.50/60.

Negativo il cedimento di 20.00 con probabili discese verso 19.00/20 e successivamente il supporto posto a 18.40/50.

Per l’infraday: probabile consolidamento sopra 21.60, prima di nuovi test di 21.80 e 22.00. Indebolimento sotto 21.50, con discesa verso 21.30/40 (poco probabile).

TELECOM ITALIA (PC 2.3275)

Dopo aver fatto registrare il massimo relativo a 3.19 nel gennaio 2005, il titolo ha intrapreso un movimento correttivo che ha portato le quotazioni verso il supporto posto a 2.26/28, dove è in atto un consolidamento e un rimbalzo tecnico.

Per le prossime sedute la violazione confermata di 2.24/26 aprirebbe spazi di discesa verso area 2.03/05 e successivamente il supporto posto a 1.75/80.

Nuova positività solo sopra 2.42 con primo obiettivo 2.50/52 e successivamente la resistenza posta a 2.60/70.

Per l’infraday: probabile consolidamento fra 2.305 e 2.340, dove sono attese le vendite. Negativa la violazione di 2.300, con rischio di discesa verso 2.265.

RCS MEDIAGROUP (PC 4.2125)

Dopo aver fatto registrare un massimo relativo a 6.805 a febbraio 2005 il titolo ha intrapreso un veloce movimento correttivo che ha portato le quotazioni in prossimità del supporto statico posto a 3.85/90 dove sono tornati gli acquisti.

Attualmente il titolo è inserito in un movimento laterale con le quotazioni che restano intrappolate tra il supporto posto a 3.85 e la resistenza in area 4.50/60.

Positivo il superamento di 4.60 con primo obiettivo 5.10/20 e successivamente la resistenza posta a 5.80/90.

Negativo il cedimento di 3.85 con possibile estensione della discesa verso area 3.45/55 e successivamente il supporto posto a 2.90 –3.00.

Per l’infraday: probabile consolidamento sopra 4.19 con possibili spunti a rialzo verso 4.26. Debolezza sotto 4.19, con correzione verso 4.15.

LEGENDA
Trend: tendenza, che può essere ulteriormente qualificata come di:
Brevissimo periodo: 1-2 giorni
Breve periodo: 2-10 giorni.
Medio periodo: 10-30 giorni.
Lungo periodo: oltre i 30 giorni.
PC: prezzo corrente, ovvero prezzo di mercato al momento dell’analisi.
PR: prezzo di riferimento, inteso come prezzo di chiusura della seduta precedente.
momentum: indica la velocità/accelerazione del mercato “pesata” per i volumi.
mm: media mobile.
rally: movimento a rialzo, spesso successivo a una forte discesa e a una fase di riaccumulazione.
gap: area di prezzi non battuta, con conseguente movimento a “balzo” verso l’alto (gap-up) o il basso (gap-down) delle quotazioni rispetto alla rilevazione precedente.

DISCLAIMER

Il presente documento deve essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari. Le informazioni contenute in questo documento sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Il Gruppo Banca Sella comprende società di intermediazione abilitate a fornire vari servizi di investimento. Pertanto, Finanziaria Bansel S.p.A. o le sue controllate, potrebbero detenere posizioni o eseguire operazioni sui prodotti finanziari nominati nel presente documento oppure potrebbero prestare attività bancarie, ivi compresa l’erogazione del credito, nonché fornire servizi bancari, servizi di investimento e accessori agli emittenti di detti prodotti finanziari.
Conseguentemente, si segnala, ai sensi dell’art.69 comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob e/o sue successive modificazioni ed integrazioni, che Finanziaria Bansel S.p.A. può avere, direttamente o indirettamente, un interesse o un interesse in conflitto anche derivante da rapporti di Gruppo, dalla prestazione congiunta di più servizi, o da altri rapporti di affari propri o di società del Gruppo riguardo agli emittenti, ai prodotti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi contenute nel presente documento

I servizi disponibili

Tutti i servizi in prova gratuita per 1 mese sulla Piattaforma SELLA ADVICE TRADING, sul trading-on-line

Segnali Future Nasdaq100 Multiday (segnali settimanali long/short sul derivato, con orizzonte multiday);

Segnali Portafogli Europa (ogni mercoledì, segnali solo long sui principali titoli azionari europei, con orizzonte 1 – 3 mesi)

Segnali Future Eurostoxx50 (segnali settimanali long/short sul derivato, con orizzonte multiday);

Segnali Future S&P-Mib Mini Multiday (segnali settimanali long/short sul derivato, con orizzonte multiday);

Segnali Future S&P-Mib infraday (segnali quotidiani long/short sul future, con orizzonte infraday);

Segnali Titoli Italia (segnali quotidiani di trading long/short sui principali titoli azionari italiani, con orizzonte infraday -una settimana);

Segnali Titoli Italia Multiday (ogni lunedì e mercoledì, segnali di trading long/short sui principali titoli azionari italiani, con orizzonte 1- 4 settimane);

Segnali Portafogli Italia (ogni venerdì, segnali solo long sui principali titoli azionari italiani, con orizzonte 1 – 3 mesi)

Per informazioni: www.sella.it/banca_on_line/trading/analisi/advice.jsp Consulta anche il manuale e i tracker.