TISCALI: ALTALENA IN BORSA, PRIMA -6% POI SALE +6%

6 Agosto 2004, di Redazione Wall Street Italia

Tiscali in altalena sul Nuovo Mercato dove passa in pochi minuti da una perdita del 6% a un guadagno del 6%. Il titolo, all’indomani della diffusione dei dati trimestrali e della volontà di incrementare le dismissioni a copertura del bond da 250 milioni in scadenza il prossimo anno, ha aperto in calo del 3,06% a 2,375, è sceso subito dopo a un minimo di 2,285 (-6,73%) e invertito la rotta fino a un massimo di 2,6 (+6,12%). Attualmente si mantiene in territorio positivo a 2,46 euro (+0,41%).

Quanto alle cessioni annunciate ieri da Tiscali, Ruud Huisman, ad della società, afferma in un’intervista al Sole 24 Ore che sono interessate anche le attività in Danimarca, Spagna, Repubblica Ceca e Austria, che si aggiungono a quelle già note in Norvegia, Svizzera, Svezia e Sudafrica.

“Ci concentreremo – aggiunge – sui nostri cinque mercati più importanti: Italia, Regno Unito, Francia, Benelux e Germania”. Nel complesso, le dismissioni potrebbero raggiungere il controvalore di 250 milioni di euro. “Tiscali – conclude Huisman – scommette sulla propria indipendenza: non abbiamo bisogno di un compratore”.

TISCALI: SCAMBI BOOM IN BORSA, PASSA 10% CAPITALE

(ANSA) – MILANO, 16:05 – Forti scambi sui titoli Tiscali all’indomani del cda che ha stabilito un processo di dismissioni che potrebbe arrivare a 250 milioni di euro e ha diffuso i dati trimestrali. Dopo il forte calo di ieri sui timori di un aumento di capitale, oggi le azioni dell’azienda cagliaritana segnano un -0,21% a 2,44 euro, fra scambi che hanno interessato oltre 37,5 milioni di pezzi, pari a poco più del 10% del capitale.