Texas Instruments in difficoltà nonostante rialzo stime

9 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata negativa per il colosso Usa dei chip Texas Instruments, nonostante la revisione al rialzo delle proprie stime per il primo trimestre annunciate ieri sera. La forchetta relativa all’utile per azione è stata alzata a 48-52 cent a fronte del range di 44-52 annunciato in precedenza, mentre il fatturato è ora atteso a 3,07-3,19 miliardi dai 2,95-3,19 miliardi precedentemente stimati. Tali stime sono in linea con le attese degli analisti, tuttavia la società sta lasciando sul parterre del Nyse il 2,84%.