TESORO USA: SI’ A RICAPITALIZZAZIONE BANCHE

10 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Secondo alcuni fonti di Wall Street, al ministero del Tesoro degli Stati Uniti gli uomini di Henry Paulson stanno per rendere pubblico il provvedimento che dara’ il via alla ricapitalizzazione delle banche Usa con fondi del governo.

Il ministro del Tesoro Henry Paulson e’ pronto a intraprendere misure di natura straordinaria utilizzando l’eccezionale autorita’ che gli deriva dal piano di salvataggio approvato di recente dal Congresso Usa. Stando a un rapporto letto da un giornalista della TV Cnbc Usa, non solo Paulson avra’ il potere di riacquistare i debiti “tossici” in portafoglio alle banche, come era previsto fin dall’inizio, ma sta adesso accelerando i piani per iniettare direttamente capitali negli istituti di credito che risultano sotto-capitalizzati.

Secondo una fonte governativa anonima del Tesoro Usa, il piano offrira’ una formulazione uguale per tutte le banche che vorranno farne uso, in pratica non negando l’iniezione di capitali a nessun istituto. Un annuncio ufficiale non ci sara’ prima di diversi giorni. Ma questo rumor potrebbe gia’ avere qualche effetto, per mitigare il drammatico blocco del mercato creditizio.

Intanto il G7 studia una dichiarazione di principio comune sull’ impegno di salvare le banche ed evitare il fallimento degli istituti di credito delle maggiori dimensioni. Lo riferiscono fonti europee.