TELEFONIA: SU INTERNET LE TARIFFE SEMPLIFICATE

21 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 21 mar – Tutte le compagnie di telefonia fissa e mobile dovranno pubblicare sul proprio sito web l’elenco delle offerte tariffarie in modo che i consumatori possano fare i dovuti confronti con informazioni semplici e sintetiche. Lo ha stabilito – sottolinea in una nota l’Unione nazionale consumatori – l’Autorità delle comunicazioni con una delibera pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 5 marzo scorso, in attuazione del decreto legge n. 7/2007 (decreto Bersani bis). L’Autorità fornisce anche un modulo di trasparenza alle compagnie telefoniche che è effettivamente semplice e comprensibile. Le compagnie di telefonia devono indicare il costo complessivo (IVA compresa) per il consumatore delle chiamate dirette alla propria rete, su altre reti mobili e su reti fisse nazionali, di durata di 1 e 2 minuti, nonché il prezzo degli SMS. Gli operatori di telefonia fissa devono indicare il costo complessivo delle chiamate locali e nazionali su rete fissa e verso i cellulari, nonché il costo complessivo di una connessione ad Internet e quello del canone.