TELECOM: ‘FT’, ANCORA UN ABUSO DELLE MINORANZE

30 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Telecom: ‘Financial Times’, ancora un abuso delle minoranze

Legge Opa inadeguata, ma Pirelli puo’ fare meglio

Radiocor – Milano, 30 lug – “Il regno di Roberto Colaninno a Telecom Italia e’ finito cosi’ come e’ cominciato: con l’abuso degli azionisti di minoranza”. Cosi’ la ‘Lex Column’ del ‘Financial Times’ sull’operazione che portera’ Telecom, gruppo da 55 miliardi di euro di capitalizzazione, sotto il controllo di Pirelli con un esborso limitato a 7 miliardi di euro. Un’operazione che, secondo il quotidiano, “evidenzia l’inadeguatezza delle regole italiane sull’Opa” ed “e’ ben lungi dall’essere una vittoria del capitalismo degli azionisti, ma piuttosto la sostituzione di un gruppo di baroni con un altro, grazie – forse – al cambio del Governo e al declino di Mediobanca”.

L’invito rivolto a Pirelli e’ quindi quello di
“impegnarsi a gestire Telecom nell’interesse di tutti gli azionisti”, di trovare una soluzione “per rimediare all’inefficiente struttura del capitale che ha consentito a Telecom Italia di versare dividendi a Olivetti per ridurre il debito contratto per il takeover, impedendole nel contempo di aumentare il capitale per paura di diluire la quota Olivetti”.

Pirelli, secondo il ‘Financial Times’, potrebbe tuttavia trovarsi in “una migliore posizione rispetto a Colaninno per raccogliere nuovo capitale per ridurre il debito Olivetti”. Sommato al fatto che Telecom e’ rimasta defilata rispetto alle rivali estere nella corsa all’espansione e che quindi non abbia avuto appesantito il bilancio, l’operatore italiano potrebbe trovarsi ben piazzato per cominciare ora a comprare asset a buon mercato, “magari anche Bt Wireless”.

(RADIOCOR)