TASSI USA: TUTTI GLI OCCHI PUNTATI SULLA FED

15 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

E’ iniziato questa mattina a Washington il terzo degli otto incontri annuali del Federal Open Market Committee (FOMC), l’organo responsabile della politica monetaria USA. Un annuncio ufficiale sulle decisioni intraprese e’ atteso per le 20:15 (le 14:15 ora di New York).

Un sondaggio condotto dall’agenzia di informazione finanziaria CBS MarketWatch rivela che solo uno dei 20 economisti intervistati si attende un taglio dei tassi d’interesse dello 0,25%, mentre tutti gli altri prevedono una riduzione di 50 punti base.

“La manovra sara’ di mezzo punto percentuale e portera’ i Fed Funds al 4% – sostiene David Jones, economista e ‘Fed watcher’ presso Aubrey Lanston & Co – dopodiche’ la banca centrale si prendera’ una pausa”.

Concorda pienamente Ian Shepherdson, chief U.S. economist presso High Frequency Economics, secondo cui “sulla scia dei pessimi dati sul mercato del lavoro, solo martedi’ scorso un taglio di 50 punti base sembrava cosa fatta, ma gli indicatori pubblicati venerdi’ 11 maggio hanno reso tale aspettativa molto piu’ labile”.

Shepherdson fa notare che una riduzione di soli 25 punti base rappresenterebbe un chiaro segnale che la fine di una politica di tagli da parte della Fed e’ ormai vicina alla fine.

Un’eventuale manovra di mezzo punto percentuale porterebbe i tassi al 4%, il livello piu’ basso degli ultimi 7 anni. Sarebbe inoltre la prima volta che la Fed di Alan Greenspan approverebbe una riduzione del costo del denaro per la quinta volta consecutiva.

Gli investitori si aspettano comunque un intervento aggressivo, quindi se la Fed non dovesse soddisfarli, la fiducia dei consumatori potrebbe risentirne.

“Se non dovesse intervenire con un taglio dello 0,5%, vedremo un deciso calo del mercato azionario e della fiducia dei consumatori”, ha previsto Sung Won Sohn, capo economista di Wells Fargo.

Ecco le manovre della Fed dal giugno 1999:


LE MANOVRE DELLA FED DAL GIUGNO 1999

DATA

VARIAZIONE

TASSO FED FUNDS

30/06/1999

+0,25%

5,00%

26/09/1999

+0,25%

5,25%

05/10/1999

5,25%

16/11/1999

+0,25%

5,50%

21/12/1999

5,50%

02/02/2000

+0,25%

5,75%

21/03/2000

+0,25%

6,00%

16/05/2000

+0,50%

6,50%

28/06/2000

6,50%

22/08/2000

6,50%

03/10/2000

6,50%

15/11/2000

6,50%

19/12/2000

6,50%

03/01/2001*

-0,50%*

6,00%

31/01/2001

-0,50%

5,50%

20/03/2001

-0,50%

5,00%

18/04/2001*

-0,50%*

4,50%

15/05/2001

ore 20:15

 

Fonte: Federal Reserve

*manovra d’emergenza

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


FED E TASSI USA: SPECIALE WALL STREET ITALIA