TASSI USA: MERRILL PREVEDE TAGLIO 0,5%

25 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Bruce Steinberg, capo economista di Merrill Lynch, prevede un taglio di 50 punti base ai tassi d’interesse all’incontro del direttivo Fed di martedi’ e mercoledi’, ma prevede riduzioni aggiuntive a meta’ estate se l’economia non terminasse la discesa.

I dati di questa settimana suggeriscono, secondo Steinberg, che l’economia sta per toccare il fondo, ma l’evidenza potrebbe non essere sufficiente per il Federal Open Market Committee (FOMC), l’organo di politica monetaria della banca centrale USA.

Merrill Lynch rimane dell’idea che l’economia americana si riprendera’ nel quarto trimestre, confermato anche dall’aumento dello 0,5% per maggio del superindice.

Indicativo anche il fatto che il mercato del lavoro sta stabilizzandosi; nella settimana terminata il 16 giugno i sussidi di disoccupazione sono scesi piu’ del previsto e sebbene Steinberg non preveda un miglioramento immediato del mercato, rileva che almeno ha finito di deteriorarsi. Per il mese di giugno Merrill Lynch anticipa un aumento del tasso di disoccupazione al 4,6%.

Uno sguardo poi al settore edilizio mostra che il mercato delle abitazioni si sta mantenendo a buoni livelli e nonostante la debolezza del mercato del lavoro le richieste di mutui per la casa hanno raggiunto livelli record per le ultime quattro settimane.