TASSI USA: LA BUSSOLA DI GREEENSPAN

20 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Domanda da cento milioni (di dollari).

A quale dato economico guarda realmente Alan Greenspan, colui a cui e’ affidato il compito di allentare o stringere i bulloni dei rubinetti della politica monetaria statunitense?

Alla difficile domanda ha cercato di rispondere il mensile Business 2.0 secondo il quale il governatore della Fed avrebbe come punto riferimento per le sue decisioni in materia di Fed Funds, un basso tasso di disoccupazione.

L’attenzione di Greenspan e’ incentrata sul mercato del lavoro, sottolinea il mensile, compresi il costo del lavoro di occupazione e la paga oraria dei lavoratori.

Diversi sono invece i parametri quando l’economia presenta segnali di debolezza.

In quel caso ad essere prese in considerazione sono le aree di crescita come gli ordini di beni durevoli, la fiducia dei consumatori e la curva dei rendimenti.

VEDI:


TASSI USA: IMPROBABILE TAGLIO DI 50 PUNTI

USA: MERCATI IGNORERANNO MOSSA FED?