TASSI USA: DIFFICILE CHE SCENDANO SOTTO IL 3,25%

24 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Secondo un sondaggio della National Association For Business Economics (NABE), societa’ di ricerca macroeconomica, la maggioranza degli economisti e dirigenti d’azienda USA sostiene che “la politica monetaria della Federal Reserve sia la piu’ adeguata”, mentre solo il 10% ritiene che i tassi d’interesse scenderanno al di sotto del 3,25%. I Fed Funds sono ora al 3,50%.

Per contro, circa il 41% dei 254 intervistati ritiene di essere meno fiducioso sull’abilita’ della banca centrale USA di gestire il ciclo economico rispetto a sei mesi fa.

“Vi e’ un senso generale che l’economia non stia continuando a decelerare cosi’ rapidamente come e’ stato nella prima meta’ dell’anno – sostiene Richard Berner, presidente del NABE e analista presso Morgan Stanley Dean Witter – questo sembra portare a una probabile conclusione della politica espansiva della Fed”.

Il NABE sostiene inoltre che poco piu’ della meta’ e’ moderatamente fiducioso nelle capacita’ del presidente George W. Bush di saper gestire la fase economica in cui si trova il Paese, attribuendo all’inquilino della Casa Bianca un giudizio di 7 (su 10), appena sopra la sufficienza.