TASSI USA: COSA CAMBIA QUANDO LA FED LI TAGLIA

27 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Federal Open Market Committe (FOMC), l’organo della banca centrale responsabile della politica monetaria USA, riduce i tassi d’interesse a breve quando l’inflazione e’ sotto controllo e l’economia ha bisogno di essere sostenuta.

Aziende: un taglio ai tassi riduce il costo dei capitali, dando una spinta ai margini di profitto e incoraggiando l’espansione.

Consumatori: La riduzione del costo del denaro puo’ stimolare l’attivita’ economica inducendo i consumatori a spendere di piu’. Per esempio, tassi d’interesse sui mutui per la casa possono spingere al rialzo l’acquisto di nuove abitazioni sostenendo il settore edilizio. Ma l’abilita’ della Fed di incidere su tali tassi e’ solo indiretta.

Mercati: Tassi d’interesse piu’ bassi tendono a spingere i prezzi dei titoli azionari verso l’alto visto che obbligazioni e altri investimenti a reddito fisso appaiono meno attraenti. Inoltre, tassi piu’ bassi riducono i costi delle societa’, dando sollievo agli utili aziendali.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


FED E TASSI USA: SPECIALE WALL STREET ITALIA

TASSI USA: ECCO IL DOCUMENTO UFFICIALE DELLA FED

TASSI USA: LA FED TAGLIA FED FUNDS DELLO 0,25%

TASSI USA: COME LEGGERE LA RELAZIONE DELLA FED