TASSI UE: LA BCE TAGLIA DELLO 0,25%

6 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

La Banca centrale europea ha tagliato i tassi di interesse della Zona Euro dello 0,25%, portandoli al 2,50%.

La decisione era attesa dagli analisti, i quali ora si chiedono se l’entità del taglio è sufficiente.

Alcuni analisti di banche italiane interpellati da Wall Street Italia puntavano su una riduzione dello 0,50%.

Secondo alcune importanti banche d’affari è possibile che almeno un’altra manovra del genere sarà ripetuta entro la fine dell’anno.

Il Consiglio direttivo della Bce ha anche deciso di tagliare di 25 punti base i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi, portandoli rispettivamente al 3,50% e all’1,50%.

Il presidente della Bce, Wim Duisenberg, illustrerà le motivazioni alla base del taglio del costo del denaro nella consueta conferenza stampa che si terrà ore 14:30 di oggi.