TASSI UE: LA BCE DECIDE DI NON TAGLIARLI

21 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

La Banca Centrale Europea non ha toccato i tassi di interesse della zona euro.

La decisione del board della BCE che si è riunito a Dublino in trasferta, era ampiamente attesa dagli analisti.

L’immobilismo dei banchieri si spiega con la situazione a rischio dell’inflazione in Eurolandia, che ha consigliato di scegliere questa strada, a scapito di un allentamento della politica monetaria che invece avrebbe dato un sostegno alla ripresa economica, ora in fase di rallentamento.

L’orizzonte temporale per un taglio dei tassi si sposta ai primi giorni di luglio, data per la quale è attesa una riduzione di almeno un quarto di punto, secondo gli analisti.