TASSI: SPECIALE WALL STREET ITALIA

31 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Ecco tutte le informazioni utili agli investitori per reagire con senno alla decisione della Federal Reserve, la banca centrale americana, di ridurre i tassi d’interesse a breve dello 0,5% portandoli al 5,5%:


— GREENSPAN E I TASSI D’INTERESSE —

Testo del documento che accompagna

Testo originale del discorso di Greenspan

la decisione della Federal Reserve

davanti alla commissione bilancio del

sulla riduzione del costo del denaro

Senato degli Stati Uniti

LA MANOVRA DELLA FED

Tassi: USA,
taglio Fed 0,5% in linea con attese

Tassi: le
manovre della Fed dal giugno 1999

Tassi:
Merrill Lynch, altri tagli all’orizzonte

Tassi: JP
Chase, settori favoriti dal taglio

break

NEWS

ANALISI

Comincia la
testimonianza al Senato

Tassi: Usa,
l’intervento Fed ha…

Debito USA
eliminato entro 10 anni /2

Greenspan:
tagli alle tasse e ai tassi

Cauto nelle
risposte ai senatori /3

Tassi:
Merrill Lynch prevede…

Rassicura
Wall Street sui tassi /4

Tassi: i
settori che guadagnano dal…

Crescita
zero nel primo trim. /5

Tassi:
Salomon prevede…

I punti
chiave della settimana

Tassi: Abby
Cohen prevede…

USA:
battesimo di Hillary Clinton…

Greenspan
ancora amico dei TMT?

break

Tassi: i rischi
dell’intervento…

break

Tassi:
taglio dello 0,5% o dello 0,75%?

break

Bear
Stearns: strategie dopo…

break

break

— SCENARI IPOTIZZATI DAGLI ANALISTI A WALL STREET* —

MANOVRA

POSSIBILITA’

REAZIONE DEL MERCATO

Riduzione dei tassi dello 0,50%

Molto probabile

I titoli azionari e del tesoro salgono,
ma nessuna grande sorpresa

Riduzione dei tassi dello 0,25%

Possibile

I titoli azionari scendono, i buoni del
tesoro rimangono piatti o perdono terreno

Riduzione dei tassi dello 0,75%

Remota

I titoli azionari e del tesoro passano
in rally sull’inaspettato taglio dei tassi

Nessuna variazione sui tassi

Improbabile

Gli investitori, delusi dalla manovra,
vendono le loro posizioni su titoli azionari e del tesoro

Aumento dei tassi

Impensabile

Colpo di scena! Agitazione generale!

*Fonte: WSJ Research; elaborazione
dati: Wall Street Italia