TASSI: ECCO IL DOCUMENTO UFFICIALE DELLA FED

31 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

In esclusiva per i lettori di Wall Street Italia, presentiamo la traduzione in italiano del documento che accompagna la decisione della Federal Reserve Bank di ridurre i tassi di interesse a breve (Fed Fund):

“Il Federal Open Market Committee durante il meeting di oggi ha deciso di abbassare i tassi di interesse a breve (Fed Fund) di 50 punti base, al 5,5%. In un’azione collegata, il Board of Governors [i membri del comitato di politica monetaria, NDR] ha approvato una riduzione del tasso di sconto di 50 punti base al 5%.

La fiducia dei consumatori e delle aziende si e’ erosa ulteriormente, esacerbata dai crescenti costi nel settore energia, che continuano ad assorbire il potere di acquisto al consumo e fa pressione sui margini di profitto delle aziende.

Come conseguenza parziale, le vendite al dettaglio e le spese delle societa’ in beni strumentali sono notevolmente diminuite.

La produzione manifatturiera si e’ quindi ridotta bruscamente, mentre le nuove tecnologie sembrano aver accelerato la risposta della produzione e della domanda ai possibili eccessi nelle scorte di magazzino e dei beni strumentali.

In generale, tenendo conto che l’attuale livello d’inflazione rimane contenuto, le circostanze forzano a una rapida a incisiva iniziativa di politica monetaria.

Allo stesso tempo, i vantaggi di lungo termine portati dalle nuove tecnologie, e la crescita di produttivita’ che ne deriva, mostrano pochi segni di debolezza. E questa crescita, insieme a un calo dei tassi di interesse, dovrebbe favorire la crescita economica nel lungo periodo.

Nonostante cio’, il Comitato continua a ritenere che, a fronte del proprio obiettivo di stabilita’ dei prezzi e di crescita economica nel lungo periodo, e alla luce degli attuali dati economici, rimangono ancora i rischi di una debolezza dell’economia nel breve periodo.”

Ed ecco il testo originale del documento che accompagna la decisione della Federal Reserve di ridurre i tassi d’interesse a breve (Fed Funds) dello 0,5%:

“The Federal Open Market Committee at its meeting today decided to lower its target for the federal funds rate by 50 basis points to 5-1/2 percent. In a related action, the Board of Governors approved a 50 basis point reduction in the discount rate to 5 percent.

Consumer and business confidence has eroded further, exacerbated by rising energy costs that continue to drain consumer purchasing power and press on business profit margins. Partly as a consequence, retail sales and business spending on capital equipment have weakened appreciably. In response, manufacturing production has been cut back sharply, with new technologies appearing to have accelerated the response of production and demand to potential excesses in the stock of inventories and capital equipment.

Taken together, and with inflation contained, these circumstances have called for a rapid and forceful response of monetary policy. The longer-term advances in technology and accompanying gains in productivity, however, exhibit few signs of abating and these gains, along with the lower interest rates, should support growth of the economy over time.

Nonetheless, the Committee continues to believe that against the background of its long-run goals of price stability and sustainable economic growth and of the information currently available, the risks are weighted mainly toward conditions that may generate economic weakness in the foreseeable future.”