TASK FORCE EUROPEA PER EMERGENZA CLANDESTINI

26 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Strasburgo, 26 apr – Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza il regolamento che istituisce un meccanismo di assistenza rapida tra gli Stati membri per fare fronte ad afflussi massicci di immigrati illegali alle proprie frontiere. Il regolamento istituisce un meccanismo che possa garantire assistenza operativa rapida “per un periodo limitato” allo Stato membro che ne faccia richiesta e che si trovi a fare fronte a “sollecitazioni urgenti ed eccezionali”, specie in caso di afflusso massiccio alle frontiere esterne di cittadini di paesi terzi che tentano di entrare illegalmente nel territorio dello Stato membro, attraverso la creazione di squadre di intervento rapido alle frontiere. E’ anche precisato che il regolamento si applica “fatti salvi i diritti dei rifugiati e delle persone che chiedono protezione internazionale, in particolare per quanto riguarda il non respingimento”. In caso di necessità, quindi, gli Stati membri dovranno mettere a disposizione del personale che possa essere mobilitato entro cinque giorni. I salari saranno a carico dello Stato di origine della guardia di frontiera, ma gli altri costi saranno sostenuti dall’Agenzia Ue.